Suedtirol_Sturm.jpg

© Autonome Provinz Bozen Südtirol

alto adige

Danni troppo gravi …

Un articolo di Gerd Ebner (tradotto da Eva Guzely) | 03.12.2018 - 09:42

L’azienda Pichler Holz è situata nella Val d’Ega e quindi nell’epicentro dei danni causati dalla tempesta Vaia. Gilli teme che il volume di legno danneggiato potrebbe ammontare a 1 mln. m³ soltanto nella Val d’Ega. A peggiorare la situazione per lui è il fatto che sono stati colpiti i fornitori abituali, vicini di casa e parenti. Nella valle i volumi di legno danneggiato per ettaro superano decisamente i soliti 3 a 400 m³/ettaro. “L’alta densità nei boschi rende le stime difficili. Temo che i volumi comunicati finora siano troppo bassi”, commenta Gilli che crede che a livello europeo esistano pochi boschi con una densità simile a quella nella Val d’Ega.

Aiuta l’infrastruttura

La fitta rete di strade boschive nell’Alto Adige faciliterà l’esbosco. I boschi dell’altopiano sono in parte raggiungibili con gli harvester e Gilli non vede delle limitazioni neanche con le gru a cavo. Secondo lui ci sono abbastanza offerte di raccolta. Insieme a Binderholz, Pichler Holz ha offerto alle proprietà boschive della Val d’Ega un prezzo fisso del tondame per il 2019. Gilli ha intenzione di prefinanziare la raccolta alle proprietà ed è anche progettato un aumento delle capacità nei magazzini sotto acqua.

La logistica come collo di bottiglia

La logistica rappresenterebbe senza dubbio un fattore limitante. Ciononostante Pichler Holz è convinto di poter gestire 25.000 m³ al mese o, nel migliore dei casi, 300.000 m³ nel 2019, insieme a Binderholz.

Il tempo stringe. La raccolta si dovrebbe concentrare soprattutto sugli assortimenti di elevata qualità. “L’Alto Adige è una provincia di seghe a nastro. I tronchetti sottilissimi non dovrebbero essere esboscate. Non vale, inoltre, sacrificare le capacità logistiche esistenti per il legno Cx”, precisa Gilli. Quei tronchi che non sono stati separati dalle radici dovrebbero essere raccolti più tardi.

Ancora Gilli non vorrebbe pensare all’approvvigionamento nei prossimi anni. Gli alberi danneggiati da Vaia saranno rimossi, ma ciò vale anche per tanti boschi vicini a Pichler Holz.