1105899581.jpg

immagine simbolo

© Södra
europa

Circa 17 milioni di m³ a terra

Un articolo di Martina Nöstler (tradotto da Eva Guzely) | 07.11.2018 - 10:45

La regione maggiormente colpita è il Veneto dove i danni sono stimati in 11 mln. m³. 1,5 mln. m³ sono stati danneggiati sia nell’Alto Adige sia nel Trentino. Secondo le prime rilevazioni del Ministero italiano dell’Agricoltura i danni ammontano a 15 mln. m³ in tutta l’Italia.

Nella Carinzia è stato confermato un volume di 1 mln. m³. Nell’arco di nemmeno un anno e mezzo la regione è stata colpita tre volte: Ad agosto 2017 e alla fine del 2017 le tempeste hanno attraversato la Carinzia, danneggiando circa 1,5 mln. m³ di alberi. Entrambe le volte gli alberi rotti o caduti sono stati tagliati e rimossi in un tempo record. Ciononostante il legno scarseggiava ultimamente.

Dimensione dei danni causati dalla tempesta “Vaia”

Regione

Danni (in m³)

Note

Veneto

 11.000.000

15 mln. m³ secondo FederlegnoArredo (sono state detratte le rilevazioni per Alto Adige e Veneto)

Alto Adige

 1.500.000

ufficiale: 1 mln. m³

Trentino

 1.500.000

prima rilevazione ufficiale

Friuli

 1.000.000

non ci sono dati ufficiali

Carinzia

 1.000.000

confermato 1 mln. m³, rilevazione precisa durante questa settimana

Tirolo orientale

 350.000

ufficiale

Slovenia

 250.000

confermate "centinaia di migliaia" di metri cubi

Svizzera

 200.000

non ci sono dati ufficiali

Stiria

 250.000

prima rilevazione ufficiale

Totale

 17.050.000

 

Fonte: rilevazioni ufficiali, stime Holzkurier | © Holzkurier 2018

Per quanto riguarda la dimensione dei danni, Vaia è al decimo posto delle tempeste negli scorsi dieci anni (vedi tabella). Con 17 mln. m³ il volume del legno danneggiato è pari a quello dopo “Friederike” che ha recato vasti danni ai boschi tedeschi all’inizio dell’anno.

Alla vetta della classifica la tempesta “Lothar” con 180 mln. m³ di legno danneggiato in Francia, Germania e Svizzera. Seguono con notevole distanza “Vivian” e “Wiebke” con un totale di 100 mln. m³ nell’Europa centrale ed “Erwin” e “Gudrun” con un volume complessivo di 85 mln. m³. L’intensità delle singole tempeste è diminuita nel corso degli ultimi trent’anni. Tuttavia, la frequenza dei fenomeni meteorologici estremi con danni notevoli ai boschi è in deciso aumento nell’Europa.

TEMPESTE | 1990 – 2018

I danni più vasti causati da tempeste

Anno

Nome

Paese

Danni

1999

Lothar

FR, DE, CH

180 mln. m³

1990

Vivian, Wiebke

Europa centrale

100 mln. m³

2005

Erwin, Gudrun

Scan., Balt.

85 mln. m³

2007

Kyrill, Olli

Europa centrale

55 mln. m³

2009

Klaus

FR

40 mln. m³

2018

Friederike (1/18)

DE

17 mln. m³*

2007

Per

SE

12 mln. m³

2008

Emma

AT, DE, CZ

9,5  mln. m³

2017

Hartmut (8/17)

AT, CZ, PL

8,8  mln. m³

2005

Silvio

SK

8  mln. m³

2013

Ivar

DK, SE

7,2 mln. m³

2008

Paula

AT

6,3  mln. m³

2002

Uschi

AT, CZ

6 mln. m³

2011

Dagmar

FI, SE

5 mln. m³

2017

Herwart (10/17)

Europa centrale

5 mln. m³

2014

Petra

AT, IT, SI

3,8 mln. m³

2015

Helga, Gorm

SE

3,3 mln. m³

2014

Yvette

AT, CZ

3,1 mln. m³

2015

Niklas

AT, DE

2,9 mln. m³

2017

Kolle (8/17)

AT, DE

2,5 mln. m³

2017

Yves (12/17)

AT, SI

2,5 mln. m³

2018

Burglind (1/18)

AT, CH, DE

2 mln. m³

2013

Xaver

DE, DK, SE

1,9 mln. m³

2013

Eino

FI

1,5 mln. m³

2015

senza nome

FI

1,5 mln. m³

2017

Xavier (10/17)

DE

1,4 mln. m³

2008

Annette

SE

1,2 mln. m³

2013

Christian

DE, DK

1,1 mln. m³

2013

Seija

FI

1 mln. m³

2018

tempesta di marzo (3/18)

CZ

0,6 mln. m³

* stime da 17 a 20 mln. m³ | © Holzkurier.com