giappone

Segno meno per l’import di segati di conifera

Un articolo di Fabian Pöschel (tradotto da Eva Guzely) | 04.01.2019 - 15:20

Nei primi undici mesi del 2018 il Giappone ha ridotto i volumi importati dai principali paesi fornitori. Ha comprato 71.000 m³ in meno (-4% a 1,67 mln. m³) dal Canada e una quantità stabile dalla Russia (785.000 m³). Sono inoltre calate le forniture provenienti dalla Finlandia (-5% / -43.000 m³ a 861.000 m³) e dalla Svezia (-10% / -77.000 m³ a 682.000 m³). Notevole anche la contrazione dell’import dalla Germania che è sceso da 160.000 m³ nei primi undici mesi del 2017 a soltanto 86.000 m³ nello stesso periodo del 2018 (-46%; -74.000 m³).

Contrariamente al trend, l’Austria ha potuto aumentare del 9% (+24.000 m³) a 305.000 m³ i volumi di segati di conifera forniti al Giappone da gennaio a fine novembre 2018.

Giappone Import di segati di conifera novembre 2018

Importazioni giapponesi di segati di conifera incl. piallati (1.000 m³)

Paese

01–11/2017

01–11/2018

Diff. in %

Canada

1.748

1.677

–4

Finlandia

904

861

–5

Russia

783

785

0,2

Svezia

759

682

–10

Austria

281

305

9

Cile

271

279

3

USA

184

181

–2

Romania

194

167

–14

Lettonia

109

99

–10

Germania

160

86

–46

Restanti

265

235

–11

Totale

5.658

5.356

–5

Fonte: Statistics Japan (dati provvisori) | © Holzkurier 2019