germania

Più segati verso l’estero

Un articolo di Martina Nöstler (tradotto da Eva Guzely) | 19.04.2019 - 09:28

Nei primi due mesi del 2019 le esportazioni tedesche di segati e piallati di conifera sono aumentate del 9% a 1,4 mln. di m³. A gennaio l’export era ancora sotto il livello del 2018. A febbraio, però, l’andamento positivo ha più che bilanciato l’inizio negativo dell’anno. Lo comunica Destatis.

Spiccano, tra i primi mercati di sbocco, gli Stati Uniti che su base annua hanno comprato un +45%, ovvero 175.000 m³. Più marcato l’incremento in Cina: Il Regno di Mezzo ha ricevuto 125.000 e quindi del 364% in più rispetto ai primi due mesi del 2018. In aumento del 43% a 91.000 m³ anche l’export verso la Gran Bretagna.

Su tutti gli altri mercati di sbocco si sono segnati cali, per esempio nei Paesi Bassi (-8% a 138.000 m³) e in Austria (-11% a 134.000 m³).

Germania Export di segati di conifera incl. piallati gennaio – febbraio 2019

Paese 2019 2018 Diff. in %
USA 174.919 120.978 44,6
Paesi Bassi 137.631 148.918 -7,6
Austria 133.935 150.558 -11
Francia 133.628 142.203 -6
Cina 124.502 26.812 364,4
Belgio 113.865 116.883 -2,6
Gran Bretagna 90.607 63.466 42,8
Italia 75.708 82.753 -8,5
India 64.020 49.025 30,6
Repubblica Ceca 34.912 34.545 1,1
Restanti 316.888 354.862 -10,7
Totale 1.400.615 1.291.003 8,5