IMG_0508.JPG

Archivbild © Martina Nöstler

barometro congiunturale

Edilizia in legno, aziende ancora soddisfatte

Un articolo di Günther Jauk (tradotto da Eva Guzely) | 25.07.2019 - 09:24
9HK_sit ordini scorso trim.png

Attese sulla situazione ordini dell'edilizia in legno, 2° trimestre 2019 © Holzkurier

Dall’inizio del barometro congiunturale Holzkurier per l’edilizia in legno, gran parte delle aziende austriache e tedesche del settore è soddisfatta. Al momento il 73% valuta la propria situazione ordini nello scorso trimestre come “positiva”, il 17% come “soddisfacente” e il 10% come “negativa”. Nel sondaggio più recente è insolitamente alta la percentuale delle aziende che non hanno fornito una valutazione alle singole domande.

9HK_prezzi prodotti edilizia pross trim.png

Attese sull'andamento dei prezzi nell'edilizia in legno, 2° trimestre 2019 © Holzkurier

Quanto al trimestre in corso, gran parte, ovvero il 70%, non si attende un cambiamento della situazione ordini. Il 27% prevede un “miglioramento” e il 3% un “peggioramento”. Nell’ambito degli edifici multipiano in legno il 30% degli intervistati si attende un “miglioramento” della propria situazione ordini, mentre la percentuale delle aziende che non prevedono dei cambiamenti oppure un “peggioramento” è pari al 43% e al 3%, rispettivamente (nessuna valutazione: 24%). Nel segmento edilizia di case monofamiliari e bifamiliari il 15% degli intervistati prevede un “miglioramento”, il 60% un andamento stabile e il 13% un “peggioramento”. Un terzo delle aziende del settore si attende un miglioramento della situazione ordini nei segmenti ristrutturazioni/risanamenti/innalzamenti/ampliamenti. Al 43% e all’8%, rispettivamente, la percentuale di chi prevede un andamento stabile oppure un peggioramento (nessuna valutazione: 16%). Quanto al costo del materiale di costruzione, il 47% prevede un aumento del prezzo dei prodotti per l’edilizia in legno, il 45% si attende un ristagno e il 7% un calo.